Primi verdetti nero su bianco ma che bagarre per i playoff!

Solo 160 minuti al termine della stagione regolare e finalmente i primi verdetti: Allievo Modello questa settimana – dopo la sosta e i recuperi giocati in questi giorni, che hanno riportato tutte le squadre a parità di match giocati nel campionato Under 17 – è nella sua versione più... numerica e calcolatrice. Senza rinunciare però a qualche spunto di approfondimento tipico! Per non dimenticarci di nessuna regola in vista della griglia di post season e soprattutto per ricordarle a voi in modo esaustivo, questo è il link per leggere il regolamento FIGC della categoria. E adesso spazio all'analisi dei 3 raggruppamenti.

GIRONE A

Sassuolo-Cremonese 4-2 [Marginean, Mattioli (2), Larosa – Autogol, Rapisarda]

Parma-Empoli 0-0

Juventus-Genoa 2-1 [Francofonte, Petrelli – Gasco]

Spezia-Novara 0-1 [Messina]

Carpi-Pro Vercelli 0-1 [Contri]

Fiorentina-Sampdoria 2-5 [Simic (2) – Prelec (2), Marinaelli, Maglie, Nobrega]

Torino-Entella 2-1 [Del Bianco, Moreo – Bonini]

Classifica

Juventus e Torino 54

Genoa 48

Novara 41

Sampdoria 40

Marcatori

Petrelli 18

Moreo e Mattioli 14

Derby doveva essere, l'avevo intuito fin dalla prima giornata; derby infinito è stato, tanto da accoppiare – dopo una serie lunghissima di sorpassi, allunghi e controsorpassi – Juve e Toro al primo posto del gruppo A, a due partite dalla fine della regular season. 54 punti per bianconeri e granata, il miglior attacco (53 gol) e il capocannoniere (Petrelli, a quota 18) del girone per i ragazzi di mister Pedone contro la miglior difesa (15 gol subiti) ed una delle coppie offensive più forti di tutto il campionato (Del Bianco-Moreo, non a caso in gol assieme anche contro la Virtus Entella) per il gruppo di mister Sesia. I 6 punti di vantaggio sul Genoa, proprio in virtù delle regole che trovate nel link qui sopra (vantaggio negli scontri diretti per la Juve e nella differenza reti per il Toro), valgono ad entrambe la qualificazione anticipata ai quarti; quale sarà la prima e quale la seconda, invece, lo diranno proprio gli ultimi 160 minuti, tanto per non togliere nulla a questa stracittadina pazzesca, lunga tutta una stagione! Altrettanto sicura di un posto ai playoff è poi la formazione di mister Chiappino, terza forza con merito e grazie ad una seconda parte di campionato eccellente, nonostante il KO contro la Juventus a Vinovo dello scorso weekend. A dir poco infuocato invece è il testa a testa... a tre, tra Novara, Samp e Fiorentina. I piemontesi sono i più lanciati, entusiasti di essere rientrati in gioco proprio in corrispondenza della volata finale; i blucerchiati i più in difficoltà, dopo aver accarezzato a lungo anche il sogno di una qualificazione diretta, da sfilare ad una delle due torinesi; la Viola di Cioffi la squadra che, più o meno costantemente, è rimasta sempre tra il 4° ed il 6° posto. Occhio però allo scontro diretto andato in scena proprio nel fine settimana, che ha fatto segnare un pokerissimo clamoroso della squadra di Alessi sul campo dei toscani, lasciando aperto un finale emozionante e incerto a qualsiasi opzione (anche perchè poi i blucerchiati hanno perso il recupero contro la Juventus, ndr). Ricordate infine, lo stiamo ripetendo ormai da settimane, che al contrario degli altri anni è tutt'altro che certo che la peggior quinta esca dal gruppo C, eventualità spesso verificatasi in passato. Anzi, attualmente è proprio il girone A ad annoverare la quinta in classifica con meno punti (Samp), che sarebbe dunque la prima eliminata...

GIRONE B

Inter-Brescia 4-0 [Fonseca (3), Esposito]

Bologna-Cagliari 0-0

Atalanta-Cesena 5-1 [Cortinovis, Bertini, Signori, Boafo, Traore – Sami]

SPAL-Cittadella 4-0 [Minaj, Tunjov, Mazzoni, Cuellar]

Lazio-Hellas Verona 0-2 [Jemal, Bernardinello]

Udinese-Milan 0-0

Chievo Verona-Venezia 0-0

Classifica

Atalanta 61

Inter 52

Milan 51

Cagliari 43

Chievo 42

Marcatori

Vergani 17

Manara e Rovaglia 14

Con l'Atalanta che aspettava solo l'ok della matematica ad un primo posto sigillato dopo poche giornate e portato a casa di forza con l'ennesima goleada della stagione (pokerissimo al Cesena, crollato invece nel girone di ritorno, con il 13° sigillo in campionato di Alessandro Cortinovis, capitano e baby top player della squadra), c'è un altro derby ora che accende il gran finale: l'Inter infatti, vincendo uno dei due recuperi – ma perdendo l'altro, in casa, contro la Lazio – oltre alla sfida contro il Brescia dello scorso weekend, si porta un punto sopra i cugini rossoneri, 52 punti a 51, forte degli scontri diretti a favore; strepitoso momento di forma per Fonseca Jr, che si è preso lo scettro di bomber della squadra dopo il passaggio di Vergani in Primavera, arrivando con la tripletta alle Rondinelle a quota 12 reti. Per un reparto d'attacco che, sommando i 17 centri di quello che resta il capocannoniere del raggruppamento (che "scenderà" sicuramente per le finali con i coetanei) e gli 8 di un Sebastiano Esposito candidato ad essere il classe 2002 più in luce nel panorama Under 17, ha poco da invidiare anche alla scatenata Atalanta di mister Bosi. Il Milan, fermato sul pari senza gol a Udine, dovrà crederci fino alla fine, per evitare i playoff e centrare subito la qualificazione ai quarti. Dietro, detto dello... sprofondo romagnolo, i giochi restano altrettanto interessanti: il Cesena, a 40 punti, nonostante la preoccupante involuzione non è ancora tagliato fuori; Cagliari e Chievo, come i rossoneri bloccati da uno 0-0 nell'ultimo turno, vantano strisce decisamente più positive ma devono guardarsi, come dicevamo anche per il gruppo A, dalla possibile beffa di un 5° posto non sufficiente per giocarsi gli spareggi. Da questo punto di vista è davvero il campionato Allievi più aperto e incerto degli ultimi anni...

GIRONE C

Frosinone-Ascoli 0-2 [Rossi, Buonavoglia]

Foggia-Bari 1-2 [Sergio – Nannola, Gagliardi]

Avellino-Benevento 1-2 [Paudice – Dublino, Di Serio]

Ternana-Pescara 2-2 [Pavanello, Pavone – Puchar, Festa]

Crotone-Perugia 3-3 [Tripoli (2), Ruggiero – Metelli, De Angelis (2)]

Palermo-Roma 1-2 [Correnti – Simonetti, Chierico]

Napoli-Salernitana 5-1 [Labriola, G.Guadagni (3), Sgarbi – Raiola]

Classifica

Roma 55

Benevento 49

Ascoli 47

Frosinone 46

Napoli 44

Marcatori

Iannone 14

Altobello 13

Nel terzo raggruppamento la Roma aspetta il punticino mancante per non temere rimonte drammatiche (per i giallorossi si intende) da parte del Benevento, a -6 in classifica ma in vantaggio negli scontri diretti grazie allo 0-2 di Trigoria. La vittoria tirata di Palermo lascia la squadra di Baldini abbastanza tranquilla in vista degli ultimi 160 minuti mentre diretro è bagarre totale e pazzesca: dal Benevento a 49 fino al Napoli a 44, quattro squadre in 6 punti, tutte sicure di un posto in post season ma con una declinazione che va dal sogno qualificazione-diretta ai quarti alla beffona di essere la peggior quinta che al momento appare però improbabile, guardando agli altri due gironi. Per questo valgono oro colato i 3 punti strappati dall'Ascoli sul campo del Frosinone, ancora una volta grazie al talento di Kevin Buonavoglia (11 gol totali) e anche al rendimento di Fabio Rossi (in rete contro i ciociari) e di un gruppo eccezionale, oltre ogni aspettativa. I sanniti hanno dovuto sudare freddo, vincendo ad Avellino in rimonta, aiutati anche da un cartellino rosso favorevole, per mantenere la piazza d'onore, con bomber Dublino decisivo al momento giusto assieme a Giuseppe Di Serio. Ci crede fortemente però anche il Napoli, travolgente del derby contro la Salernitana e trascinato stavolta da Giuseppe Guadagni, autore di una tripletta scoppiettante. Questo il resoconto per quanto concerne la lotta nelle zone alte, anche se la chiusura del giro d'orizzonte sulla categoria è dedicata di diritto a un singolo, già nominato negli scorsi appuntamenti con Allievo Modello: il profilo di Silvestre Tripoli ve lo abbiamo tratteggiato ed anticipato ma il suo rendimento rimane decisamente e costantemente sopra le righe, con il passare delle giornate. Tra la 21a e la 24a giornata, 7 gol in 4 match, compresa l'ultimo doppietta al Perugia. Un nome da sottolineare in rosso, a nostro avviso.