Under 16 A e B: ranking, curiosità e preview 6^ giornata

Fattore campo determinante nella quinta giornata di campionato. I successi esterni sono stati solo tre, uno per girone (Lazio-Juventus 1-3, Chievo-Inter 2-3 e Salernitana-Roma 0-2), contro le otto vittorie casalinghe e ben sette pareggi tra cui il pirotecnico 3-3 tra Foggia e Frosinone con botta e risposta finale addirittura nei minuti di recupero: gol del 2-3 segnato all'83' da Battisti e pareggio di Nazaro sessanta secondi più tardi, appena prima del triplice fischio dell'arbitro Mallardi di Bari. Nonostante due partite finite senza gol e altrettante con vittorie di misura, le reti realizzate sono state in totale 52 con una media di 2,8 per match. Di queste, sette sono state segnate nella sola sfida tra Genoa e Fiorentina finita con il risultato di 4-3.

INTER E BENEVENTO CAPOLISTE E IMBATTUTE
Numeri alla mano, la miglior squadra del campionato, sin qui, resta il Benevento di mister Formisano. Nelle prime quattro uscite i giallorossi hanno messo a referto una media esatta di cinque reti a partita e, nonostante la vittoria sul Palermo dell'ultimo turno sia andata in archivio "solo" con il risultato di 2-0, restano per distacco la formazione con il miglior attacco di tutti e tre i gironi. Quanto alla difesa, i gol subiti sono solo tre, ma meglio sin qui ha fatto il Milan che con un solo gol in cinque gare disputate è invece la squadra con la miglior difesa. A onor del vero bisogna anche dire che Cagliari e Atalanta sin qui hanno mantenuto entrambe inviolate le rispettive porte, ma le gare che hanno giocato sono solo tre. Oltre al Benevento, imbattuta è anche l'Inter di mister Bonacina. I nerazzurri nell'ultimo turno hanno portato a casa anche lo scontro al vertice contro il Chievo e ora guidano il Girone B pur con una partita giocata in meno rispetto alle dirette inseguitrici.

CLASSIFICHE DOPO 5 GIORNATE

GIRONE A - Sassuolo 10, Genoa e Lazio 9, Juventus e Cremonese 8, Empoli e Sampdoria 7, Spezia 5, Fiorentina, Parma, Torino e Carpi 4, Livorno 3

GIRONE B - Inter 12, Chievo 10, Milan 8, Bologna e Padova 7, Cagliari, Atalanta e Udinese 5, Cittadella, Hellas Verona e Venezia 4, SPAL 3, Brescia 2

GIRONE C - Benevento 15, Roma 12, Napoli 9, Frosinone 8, Crotone e Ascoli 7, Palermo e Foggia 6, Cosenza 5, Salernitana, Lecce e Pescara 2, Perugia 1

RANKING U16: BONETTI ALLUNGA IN TESTA
Andrea Bonetti, ovvero un nome e una garanzia. Contro la Lazio l'attaccante juventino ha messo a referto il suo quarto gol nelle ultime tre partite e ora il suo distacco sui diretti inseguitori è salito a 6 punti. Il bianconero, sempre titolare e sin qui mai sostituito, è anche uno dei giocatori con il minutaggio più alto di tutto il campionato. Record che nella Top 50 del nostro ranking eguagliano solo Matteo Sementa del Parma e Luca Bertazzolo del Cittadella. Al secondo posto sale Francesco Giampaolo del Benevento (in gol anche domenica scorsa) che aggancia Daniele Montevago del Palermo e Alessio Rosa dell'Atalanta. Guardando più in basso alla classifica, continuano a scalare posizioni Elia Marcello Pezzini dell'Inter (reduce da una doppietta), ora terzo, Alessandro Donato della Sampdoria (3 gol nelle ultime due partite), ora quarto, e l'esterno di difesa del Foggia col vizio del gol Antonio Colucci (a referto anche contro il Frosinone). Menzione finale merita poi il cagliaritano Luca Sabino, MVP di giornata grazie alla tripletta con cui ha steso il Brescia. Prestazione che lo ha fatto balzare sino al settimo posto del ranking.

Clicca qui per consultare il nostro Ranking Under 16

PROSSIMO TURNO: I PROTAGONISTI PIU' ATTESI
Nel Girone A, con la capolista Sassuolo ferma per riposo, saranno in quattro a tentare di conquistare la vetta: la Lazio in trasferta a Spezia, la Cremonese a Carpi, oltre a Juventus e Genoa che invece si affronteranno in scontro diretto. Senza dubbio quest'ultimo sarà il match più atteso. Osservati speciali saranno Bonetti da una parte e Bacherotti dall'altra. Nel Girone B la capolista Inter, contro il Venezia, andrà a caccia della quinta vittoria su cinque gare disputate, mentre il Chievo dovrà tenere il passo dei nerazzurri superando l'Hellas nel derby. Stesso discorso per il Milan di Gabriele El Hilali. I rossoneri, reduci da due pareggi per zero a zero, in casa contro la SPAL saranno quasi obbligati a tornare a vincere se non vorranno perdere ulteriore terreno dalle posizioni di testa. Nel Girone C, infine, sarà il Frosinone la prossima squadra che tenterà di non soccombere contro la corazzata Benevento. Per i frusinati la mission impossible sarà doppia: limitare gli attaccanti avversari Giampaolo, Agnello e Olimpio, tutti e tre ben piazzati nella Top 15 del nostro ranking, e cercare di segnare almeno un gol. Impresa, quest'ultima, sin qui riuscita solo al Perugia che nella terza giornata ha bucato la porta delle "streghe" addirittura tre volte. Eppure a nulla è valso (risultato finale 4-3). La Roma, seconda e sin qui sempre vittoriosa con una sola eccezione, la sconfitta all'esordio proprio contro il Benevento, affronterà in casa il Lecce mentre il Napoli sarà impegnato nella tutt'altro che semplice trasferta di Palermo.