Galli e Caruso prendono per mano la Juventus

Decisiva sarà, forse, chissà, l’ultima giornata di campionato, quella che domani vedrà contrapposta la Juventus al Tavagnacco, in quel di Torino, a Vinovo, ed il Brescia al Verona, all’ombra della celeberrima Arena, all’Olivieri Stadium.
La compagine di mister Rita Guarino e  la formazione di coach Gianpiero Piovani, infatti, stanno continuando la loro incredibile lotta appaiate in testa alla classifica di Serie A, e se le bresciane batteranno fuori casa le scaligere e le juventine  avranno la meglio a Torino, contro di un coriaceo  undici friulano, si avrà come da regolamento la finalissima in campo neutro.
Nell’ultima uscita contro il Chievo Verona del presidente Campedelli le bianco-nere hanno disputato una gara di fatica, soprattutto nella prima frazione: dopo una fiammata iniziale di  Rosucci, infatti, le squadre si sono affrontate in particolar modo nella zona centrale del campo, fazzoletto nel quale sono partiti i pericolosi contropiedi veneti di Riboldi e Fuselli.
Il primo momento di svolta della gara è arrivato alla mezz’ora, con il calcio di rigore che Sofia Cantore, attaccante della Juventus, classe 1999, si è procurato, e che Aurora Galli, centrocampista della Juventus, classe 1996, ha trasformato, spiazzando del tutto tra i pali Gritti.
L’undici torinese  sbloccato il risultato, verso fine frazione, ha poi cercato ripetutamente la via del raddoppio con Benedetta Glionna, attaccante delle zebre e bomber del gruppo, classe 1999, ma invano.
Nella ripresa le bianco-nere sono apparse per lunghi tratti in gestione della gara, sfoderando delle Glionna, Lisa Boattin, difensore della Juventus, classe 1997, ed Arianna Caruso, centrocampista torinese, classe 1999, che hanno portato a più riprese pericoli dalle parti della difesa clivense.
Proprio Caruso, intorno al minuto 80, ha chiuso i conti, incornando in rete una grande azione sulla destra di Cernoia, che aveva posto in mezzo addirittura di destro.
Appuntamento, dunque,  a domani per l’ultima di campionato.

Clicca qui per osservare le classifiche di rendimento LGI