Primavera 1, 22^ giornata: l’Inter si impone nel big match

Primavera 1, 22^ giornata: l'Inter si prende il "Clasico" con la Roma

Che giornata prima della sosta! In un 22° turno spalmato dal venerdì alla domenica, con tanti anticipi resi necessari dalle esigenze delle formazioni che prenderanno parte alla 71^ Viareggio Cup (in programma dall'11 al 27 marzo), il campionato Primavera 1 ha regalato risultati pirotecnici, scontri equilibrati e prove di forza che hanno tracciato in maniera un po' più marcata alcuni dei rapporti di forza della massima categoria del calcio giovanile italiano.

Riflettori puntati sul big match del sabato, una sfida all'Ok Corral tra Inter e Roma per meritarsi un posto nel treno di inseguitrici della capolista. A spuntarla sono stati i nerazzurri, che si sono imposti in quello che è ormai una sorta di "mini Clasico" del campionato Primavera grazie ai gol di Eddy Salcedo e Nicholas Rizzo. Il successo permette ai campioni d'Italia in carica di mantenere nel mirino il secondo posto, raggiungibile in caso di successo nel recupero contro la Samp del prossimo 13 aprile. Inter che continua così a dare la caccia all'Atalanta, che non perde un colpo nemmeno nel posticipo della domenica: la giovane Dea va sotto contro la Sampdoria, ma Roberto Piccoli firma l'allungo che permette alla squadra di Brambilla di andare alla sosta con un confortante bottino di margine sulle inseguitrici. Tra le più agguerrite, come accade da un po' di tempo a questa parte, ci sono Fiorentina e Torino: i viola piegano l'Empoli nel derby dell'Arno e conservano il secondo posto, i granata ribaltano una partita da batticuore contro un'Udinese indomita, che si deve arrendere sotto i colpi di Nicola Rauti e Nicolò De Angelis.

Il solco tra le prime cinque della classe e il resto del gruppo rimane marcato, perché le più immediate inseguitrici vanno avanti piano in quella che è a tutti gli effetti una corsa all'ultimo posto utile per le finali scudetto. La Juventus va in vantaggio con Nicolò Fagioli ma si fa riprendere da un Palermo coraggioso; il Napoli non sfrutta gli oltre ottanta minuti di superiorità numerica, e il gol di Claudio Manzi è buono solo per impattare sul pareggio contro un Genoa tutto cuore. Discorso inverso per il Chievo, ormai abbonato alle rimonte da batticuore: i veronesi vanno sotto 0-3 nel primo tempo, contro un Milan scatenato e trascinato dai gol di Daniel Maldini, Alessandro Sala e Frank Tsadjout, ma si svegliano prepotentemente nella ripresa, acciuffando il pareggio con le reti di Pietro Rovaglia e Felice D'Amico. Ne approfitta per bussare alla zona playoff, e mettere ulteriore fieno in cascina per la salvezza, un ottimo Cagliari che fa suo il delicato snodo contro il Sassuolo: Gianluca Contini e Francesco Verde lanciano i sardi, Jacopo Pellegrini e Giacomo Raspadori pareggiano il match ma lo stesso Contini scrive la parola fine, lanciando la squadra di mister Canzi a quota 30 punti.

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICA DEL CAMPIONATO PRIMAVERA 1

CLICCA QUI PER IL RANKING AGGIORNATO DEL PRIMAVERA 1