Primavera 1, 21^ giornata: l’Inter fa suo il derby d’Italia

Primavera 1, 21^ giornata: l'Inter fa suo il derby d'Italia

La voce del padrone risuona sul campionato Primavera 1, al termine di una 21^ giornata che ha visto confermare una volta di più la supremazia di chi si è seduto sul trono fin dall'inizio della stagione, e non sembra avere alcuna intenzione di abdicare. Dietro, tra passi falsi e occasioni sprecata, infuria una lotta guidata da chi il comando l'ha tenuto negli ultimi due anni, e che adesso può tornare a guardare molto da vicino la principale antagonista per l'ennesima conferma

Ma facciamo un po' di nomi. Come dicevamo, in vetta è sempre fortissimamente Atalanta: la giovane Dea non trema al cospetto degli intenti bellicosi della Roma, schivando brillantemente il potenziale trappole giallorosso e sbancando il Tre Fontane per tre punti che certificano l'ennesimo allungo in testa alla classifica. Apre Enrico Del Prato, rinforza Emmanuel Gyabuaa, e a nulla vale il tentativo di riaprire la contesa operato da Zakaria Sdaigui. La squadra di Brambilla guadagna terreno, perché la Fiorentina conferma la tendenza alle cadute inattese tra le mura amiche: nell'anticipo del venerdì, i viola vengono beffati allo scadere dal Sassuolo, con Alessandro Ahmetaj che piazza una zampata preziosa in ottica salvezza. E nemmeno il Torino riesce a tenere il ritmo, sgambettato da un Empoli che sfodera la sua migliore versione della stagione: gli azzurri cavalcano il momento magico grazie al gol firmato da Luca Belardinelli, che li lancia a +5 sui playout, mentre ai granata non basta il gol di Niccolò Moreo.

A fari spenti, ma nemmeno troppo, c'è però una big che, dopo aver incassato due batoste non da poco nel giro di quattro giorni, si rialza prepotentemente e mette nel mirino un potenziale secondo posto. Parliamo dell'Inter campione in carica, che si prende il derby d'Italia contro la Juventus sbancando Vinovo grazie ai gol di Sebastiano Esposito (diventato ormai un punto fermo della squadra di mister Madonna) e di Eddy Salcedo. Il successo contro i bianconeri permette ai nerazzurri di agganciare la Roma, ma con un successo nel recupero contro la Sampdoria l'Inter potrebbe ritrovarsi addirittura al secondo posto, a tre sole lunghezze dall'Atalanta. Il k.o. casalingo inguaia la Juve, che adesso sente sul collo il fiato di una inseguitrice scomoda: nel posticipo della domenica il Napoli batte la Sampdoria con i gol di Ciro Palmieri e Gianluca Gaetano, portandosi a un solo punto dal sesto posto occupato dai bianconeri, l'ultimo utile per accedere alle finali scudetto. Per Gaetano, il gol ha un doppio significato: il bonus portato in dote dalla rete del raddoppio gli permette infatti di agganciare Vincenzo Millico in vetta al Ranking di categoria.

Alle spalle dei partenopei, c'è chi si sta guadagnando il permesso di sognare dopo aver accantonato i timori di retrocessione: parliamo del Chievo, che sul campo del Cagliari si regala una rimonta pazza che lo porta a soli tre punti dai playoff. Ai gol di Alessandro Lombardi, Francesco Verde e Riccardo Doratiotto (gli ultimi due freschi di esordio in Serie A) i veronesi hanno risposto chiudendo in pieno recupero un folle poker costruito in appena 18 minuti, firmato dal gol di Felice D'Amico e dalla doppietta di Massimo Bertagnoli. Salto in avanti importante compiuto anche dal Genoa, che regola senza troppi affanni un'Udinese sempre più in crisi: in gol Danilo Ventola e Flavio Bianchi (che adesso vede la Top 20 del Ranking), mentre la rete di Mattia Compagnon serve solo a rendere meno amaro il k.o. friulano. Riprende quota anche il Milan, che centra il terzo risultato utile consecutivo e adesso torna a vedere da vicino la salvezza, distante appena un punto. I rossoneri fanno loro una vero e proprio spareggio contro il Palermo, grazie al settimo centro di Frank Tsadjout e al sesto di Daniel Maldini, autore di un altro gran gol su punizione. Ai rosanero non è bastata la rete di Agostino Rizzo: se il campionato finisse oggi, i siciliano sarebbero retrocessi in Primavera 2.

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICA DEL CAMPIONATO PRIMAVERA 1

CLICCA QUI PER IL RANKING AGGIORNATO DEL PRIMAVERA 1