Sogno Acca…Rezzato ma passa la Salernitana

Come diceva una vecchia canzone, “…è stato bello sognare…” ma i ragazzi del Rezzato possono dire almeno di averci provato al cospetto di una formazione di serie B in una cornice, quella dello stadio Arechi, che potrebbe valere la serie A.  Nel secondo turno eliminatorio di Coppa Italia Frecciarossa (e in pieno mood del main sponsor la squadra è arrivata in Campania in treno, come si può notare dalla foto tratta dal profilo ufficiale del club) infatti, è finita 6-1 a favore di una Salernitana zeppa di vecchie volpi dei rettangoli verdi, ma fino al 65’ il momentaneo 1-1 maturato sino a quel momento aveva fatto sperare un finale ben diverso per i bresciani.

La formazione di Gardano è un bel mix di esperienza e freschezza e di sicuro può guardare con ottimismo al prossimo campionato di Serie D, in partenza tra poco meno di un mese. La rete dell’SdL è stata realizzata dal sempreverde Sasà Bruno, classe 1979 al 200° gol in carriera, ma dietro di lui e degli altri senatori della squadra Sodinha, Caridi, Sottovia, Coly e Geroni, il resto del roster è composto da giovani calciatori nati all’approssimarsi del nuovo secolo, tanti 1999 e 2000 che di sicuro ritroveremo tra i protagonisti de La Giovane Italia dell’immediato futuro.

Nel 3-5-2 schierato dal primo minuto in terra campana, spiccano i ’99 Zanellati e Carminati e il ’98 Boldini mentre a mezz’ora dal termine ha fatto il suo ingresso in campo il 2000 Nicolò D’Agostino. Ricca di giovani anche la panchina con i ’99 Borrelli, Panelli e Paoluzzi e i 2000 Cartella, Caruso e Pedrini. Tanta “benzina verde” nel serbatoio dei lombardi che adesso proseguiranno la preparazione in attesa della pubblicazione dei gironi e dei relativi calendari. Il futuro è dalla loro parte e per alcuni di loro potrebbero aprirsi le porte di LGI durante la prossima stagione agonistica.