U21 A, la massima serie si affida a 18 Lgi!

La carica degli Lgi inizia a farsi sentire. L'ultimo turno di campionato, seppur privo di guizzi in zona-gol, mette in chiaro la voglia di emergere degli Under 21 di casa nostra. La squadra più prolifica, sotto questo punto di vista, resta sempre il Milan, che di giocatori azzurrabili nati dal 1997 in poi ne ha schierati tre (Donnarumma, Calabria e Locatelli), seguita, con due, da Sassuolo (Cassata e Adjapong, entrambi in campo dall'inizio), Benevento (Brignola e Parigini), Crotone (Mandragora e Tumminello), Spal (Meret e Vitale) e Torino (Bonifazi ed Edera), nonché, con uno, da Cagliari (Barella), Chievo (Depaoli), Atalanta (Mancini), Fiorentina (Chiesa) e Verona (Felicioli). Il bottino è molto consistente, se si considera che all'appello mancavano altri abbonati della classifica Lgi come Romagna, Verde, Kean, Cutrone e Pellegrini.

Ex Lgi. Se gli under 21 azzurrabili hanno incontrato difficoltà a trovare la via della rete, nell'ultimo turno ci hanno pensato i "veterani" de La Giovane Italia a compensare il gap sotto porta. Giornata di grazia per l'esterno sassolese scuola Roma, Politano, che nel finale di stagione è letteralmente sbocciato: due le reti messe a segno nell'ultimo turno. In gol anche Verdi del Bologna che ha impreziosito una prestazione super confezionando anche l'assist del secondo gol rifilato dagli emiliani al Verona. In zon-assist si è messo in evidenza anche Cataldi del Benevento, nella strampalata trasferta pareggiata dagli indomiti sanniti in quel di Reggio Emilia, proprio contro il Sassuolo di Politano.

Classifiche di rendimento. Chiesa resta fermamente in vetta alla graduatoria bonus/malus, mentre Donnarumma non si schioda dal primo posto nella classifica che premia i migliori minutaggi. Sarà questo il leitmotiv fino al termine della stagione? Probabilmente sì, soprattutto per ciò che concerne la scalata del portiere rossonero. L'esterno viola, invece, è insidiato (oltre che dallo stesso Donnarumma), anche da Barella e Mandragora. Nell'ultima giornata, da segnalare il balzo incredibile nella graduatoria del minutaggio effettuato da Vitale: il centrocampista spallino ha scalato ben undici posizioni, piazzandosi al posto numero 32. Non male per chi come il giocatore scuola Juve ha varcato da poco, in stagione, la soglia Lgi.

Clicca qui per gli aggiornamenti delle classifiche di rendimento Lgi!