U21 A: il graffio di Orsolini e il bolide di Pinamonti

La bordata di Andrea Pinamonti che ha strozzato in gola l'urlo-vittoria della Viola in terra ciociara resta l'immagine più significativa di giornata. L'attaccante scuola Inter si è ripetuto, a distanza di breve tempo dalla prima rete in carriera nella massima serie, dimostrando di valere un palcoscenico così importante. Pur partendo dalla panchina, saggiamente gestito dal tecnico del Frosinone, Moreno Longo, Pinamonti sta dimostrando di poter essere molto utile alla causa dei laziali. La strada verso la salvezza è ancora lunga e irta di ostacoli, ma il bomber targato 1999 rappresenta una risorsa in più. Di gol-pareggio preziosi in ottica salvezza è pratico anche Riccardo Orsolini del Bologna. Il ventunenne fantasista, alla sua seconda stagione consecutiva con la maglia rossoblù, sta vivendo una sorta di consacrazione e non sembra avere intenzione di tirare il freno a mano. Buon per lui e per il Bologna di Pippo Inzaghi. Sul terzo gradino del podio di giornata si piazza, senza suscitare troppa meraviglia o sorpresa, l'esterno della Fiorentina Federico Chiesa, che ha confezionato un assist prezioso nell'anticipo del venerdì. Il figlio d'arte e leader acclarato de La Giovane Italia non aveva ancora fatto i conti con la voglia di mettersi in mostra di Pinamonti.

Ex Lgi. La strada della redenzione Azzurra passa anche dai giocatori che hanno più o meno recentemente calcato il palcoscenico de La Giovane Italia. Pinamonti, Orsolini e Chiesa continuano a onorare la maglia Lgi, ma c'è anche chi, pur essendo catalogabile appena come "ex", tiene alto l'onore del pianeta giovanile. Su tutti Stephan El Shaarawy della Roma, autore di una doppietta nell'ultimo turno di campionato contro la Sampdoria. Il suo compagno di squadra Bryan Cristante, invece, ha confezionato un prezioso assist che ha dato il via alla consistente vittoria dei giallorossi contro i blucerchiati. Ci sta prendendo sempre più gusto, invece, il difensore dell'Atalanta, Gianluca Mancini, autore della terza rete consecutiva: non si è lasciato intimorire neanche dall'Inter e ha contribuito alla fruttuosa vendemmia del gol imposta dalla Dea ai nerazzurri milanesi. Da quest'anno non indossa più la maglia dell'Atalanta Andrea Petagna, ma il rendimento sotto porta sta migliorando. Per informazioni chiedere alla Spal che può godere del ritrovato senso del gol dell'attaccante scuola Milan che ha colpito anche nella partita contro il Cagliari. Giornata da goleador anche per Marco Benassi della Fiorentina e Daniele Baselli del Torino. Turno sfortunato, invece, per Biraschi del Genoa che con una sua autorete ha consentito al Napoli di espugnare lo stadio ligure in rimonta.

Ecco le Classifiche di rendimento A