U21 A, si ripropone il dualismo Donnarumma-Chiesa

La riscossa dei rossoneri si concretizza anche nel campionato de La Giovane Italia. Gigio Donnarumma e Patrick Cutrone, che hanno incassato anche i 5 punti e il minutaggio del recupero con il Genoa, hanno scalato posizioni importanti in graduatoria. Il bomber del futuro (e del presente) è stato impiegato per due volte di fila dall'inizio alla fine del match. Un attestato importante, targato Rino Gattuso, per il centravanti rossonero che nella sua breve carriera non è mai stato utilizzato con continuità. Oggi che il Milan ha cambiato modulo (soprattutto per venire incontro a lui) la musica è cambiata. Ha un paio di peccatucci da farsi perdonare tra i pali Gigio Donnarumma, che non è mai stato messo in discussione dallo staff tecnico. Nelle ultime due gare ha difeso i pali della squadra rossonera e, allo stesso tempo, ha collezionato i punti necessari per poter conquistare la vetta della classifica di rendimento Lgi, con appena un punticino di vantaggio su Federico Chiesa della Fiorentina. Nulla di nuovo sul fronte Lgi: a distanza di un anno sono sempre l'attaccante e il portiere a giocarsi il trono. Quasi come se fossero gli Holly e Benji di casa nostra...

Ex Lgi. Se avessero ancora l'età giusta per poter rientrare nel bacino Lgi, avrebbero senz'altro sconvolto la classifica. Si tratta degli ex. Tanti e... rumorosi. In zona-gol, certo, ma pure in quanto ad assist sfornati. Il record stagionale è stato toccato proprio nell'ultima giornata di campionato. La vetrina di giornata (o almeno gran parte di essa) la merita il redivivo Roberto Gagliardini, autore di una doppietta con la maglia dell'Inter. La bocciatura in Champion's non ha gettato nello sconforto l'ex diga atalantina che sembra essersi ritrovato nei novanta minuti con il Genoa. Una volta tanto, contraddicendo la storia recente, l'Inter è stata più tricolore del solito anche grazie alla rete realizzata da Matteo Politano, anche lui tra i protagonisti di giornata. Tutto qui? Siamo solo all'inizio. Un altro desaparecido che ha scelto di tirarsi fuori dalla naftalina è il metronomo della Lazio, Danilo Cataldi, autore di un gol e di un assist nella partita vinta dai biancocelesti contro la Spal. Scatenato pure il "Gallo", altro elemento che era uscito dai radar che contano: Andrea Belotti ha piazzato una doppia zampata nella larga vittoria del Torino sul campo della Sampdoria. Non contento, l'ex giocatore del Palermo ha anche propiziato il gol di Izzo. Anche il Sassuolo ha offerto un notevole contributo alla causa, grazie al gol di Federico Di Francesco su assist di Domenico Berardi. Tempo di conferme, invece, per il difensore atalantino Gianluca Mancini, al secondo gol consecutivo. Lo ha emulato, un un altro gol sulla sirena, il centrale Alessio Romagnoli del Milan.

Ecco le Classifiche di rendimento A