U21 A, Zaniolo e Vignato in prima pagina

Venti e diciannove. Sono gli anni (non ancora compiuti) dei due protagonisti del primo turno targato 2019. Nicolò Zaniolo (in foto) della Roma aveva già trovato il modo per farsi conoscere e apprezzare, vantando un autentico record: ha collezionato prima la convocazione in Nazionale e l'esordio in Champion's League e poi quello nella massima serie. Roba da predestinati, da tenere lontano dalla portata di chi non ha le stimmate del campione. Nell'ultimo turno Zaniolo ha realizzato il gol che ha aperto le danze nella spettacolare gara tra Roma e Torino. Avanti così. Da chi sta calcando con continuità il palcoscenico più prestigioso a chi sogna di poterlo fare più spesso il passo è breve: è il caso del clivense Emanuel Vignato, talento classe 2000 seguito già da molti club e (quasi) prenotato dalla Juventus. E dire che, l'esordio in stagione, il giovane gialloblù lo ha collezionato proprio nel teatro del calcio bianconero. Dopo il siparietto con Totti di due anni fa, l'attaccante del Chievo che si sta ben comportando con la maglia della Primavera ha potuto ammirare da vicino anche Cristiano Ronaldo. Non accade a tutti.

Assist-man. Se Zaniolo ha lasciato in segno in zona-gol, nell'ultimo turno, altri due talenti de La Giovane Italia si sono messi in evidenza diversamente. Federico Chiesa della Fiorentina si è limitato a ispirare (è il caso di dirlo, alla luce della giocata pazzesca effettuata dal compagno di squadra) Muriel in occasione della rete della domenica. Passaggio vincente per Riccardo Orsolini del Bologna nella delicata sfida-salvezza giocata dai rossoblù emiliani contro lo Spal.

Ex Lgi. Turno positivo anche per i giocatori che, nel recente passato, hanno virtualmente indossato la casacca de La Giovane Italia. Sotto questo profilo, la prima pagina se la sono aggiudicata due giocatori della Roma e due dell'Atalanta. Di tanto in tanto, El Shaarawy lascia il timbro: prezioso quello impresso sul foglio "Torino" che ha consentito ai giallorossi di vincere la delicata partita contro i granata. Nello stesso match, invece, da segnalare l'assist del centrocampista Pellegrini. In casa bergamasca, hanno trovato spazio il gol del difensore Mancini (da quando sta trovando spazio tra i titolari, il forte centrale nerazzurro si sta dimostrando infallibile anche sotto porta) e l'assist offerto dal centrocampista Pessina in occasione dello Zapata-day a Frosinone. Spazio anche per Andrea Conti del Milan che ha confezionato un assist nel posticipo del Marassi, contro il Genoa.

Ecco le Classifiche di rendimento A