Brignani & Stanzani, Pippo ci prova.

Una rondine contro la Rappresentativa Pinzolo non puo' fare Primavera. Ma due ragazzi LGI (1998) in rampa di lancio con il nuovo Bologna di Pippo Inzaghi ci sono. E se uno, Leo Stanzani, nella prima uscita , gioca solo una decina di minuti nel ruolo di esterno alto di destra, dispensando dinamicita' l'altro, Fabrizio Brignani, sembra aver conquistato una chanche interessante in prospettiva. Anche perche' nella recente esperienza veneziana, tra Moreo, Marsura, Audero e soprattutto Pinato, Inzaghi sembra aver maturato la convinzione che sui giovani di casa nostra si possa puntare.

Ecco allora che Brignani, nella prima uscit stagionale, possa giocare 2 temi su 3 da titolare, nel ruolo di difensore centrale a tre e successivamente in quello di terzo di sinistra. Ha colpito per  la sua autorevolezza, la capacita' di giocare a testa alta, con cambi di fronte dopo aver fatto partire l'azione. E soprattutto, ha colpito,  andando a segno con un ottimo terzo tempo. Il suo primo gol in rossoblu', da quando , post esperienza vivaio Cremonese, Daniele Corazza, responsabile del settore giovanile, ha deciso di puntare sul suo applomb lombardo.

Certo, poi arriveranno gli Helander o Gonzalez del caso, ovvero lo straniero che riempie la bocca del tifoso da bar. Ma Fabrizio resta un ragazzo che per serieta' e applicazione meriterebbe di certo la chanche della prima squadra.  Capitano della Primavera con un diploma in saccoccia, resta uno degli esempi LGI che ci piace evidenziare.

Altro dettaglio? Il destro. Serve per i cambi fronte, con una pulizia del calcio non comune. E perche' quando si presenta dal dischetto, nelle sessioni di allenamento, fa sei su sei. Nessuno come lui. Vogliamo farci una riflessione? Sicuramente Pippo, maniacale nei dettagli e nel dare chanche ai talenti di casa nostra, avra' modo di non smentirci.

Paolo Ghisoni