Archivi categoria : News

Cosenza, un 2001 in vetrina: Azzinnari brucia i tempi

Una serata di mezza estate per diventare protagonista. L'ha scelta Gianni Azzinnari, classe 2001 del Cosenza che con il gol al Trapani nel secondo turno eliminatorio di Coppa Italia è diventato il primo Millennials a segnare con la casacca silana e anche il primo ad iscriversi alla voce "marcatori" della competizione. Un percorso il suo cominciato nello Sporting Club Corigliano all'età di sei anni e proseguito con il Cosenza dal 2015, anni in cui l'ex responsabile del settore giovanile bruzio Enzo Patania lo ha voluto nell'Under 15 rossoblù. L'attaccante esterno, riconvertito in mezzala durante il ritiro a San Giovanni in... Continua a leggere

Sogno Acca…Rezzato ma passa la Salernitana

Come diceva una vecchia canzone, “…è stato bello sognare…” ma i ragazzi del Rezzato possono dire almeno di averci provato al cospetto di una formazione di serie B in una cornice, quella dello stadio Arechi, che potrebbe valere la serie A.  Nel secondo turno eliminatorio di Coppa Italia Frecciarossa (e in pieno mood del main sponsor la squadra è arrivata in Campania in treno, come si può notare dalla foto tratta dal profilo ufficiale del club) infatti, è finita 6-1 a favore di una Salernitana zeppa di vecchie volpi dei rettangoli verdi, ma fino al 65’ il momentaneo 1-1 maturato... Continua a leggere

Clemenza e Favilli: la Juventus mette in mostra il vivaio

In attesa delle prime gesta bianconere di Cristiano Ronaldo, la Juventus, impegnata sul mercato in una maxi-operazione con il Milan, all'International Champions Cup sta esprimendo i talenti prodotti dal suo vivaio. La nidiata che si è messa più in mostra negli States è quella dei '97, la più rappresentata nell'elenco dei convocati, con Audero, Clemenza e Favilli, che si sono messi particolarmente in mostra. Si tratta di due ex Lgi cresciuti negli ultimi anni soprattutto in casa Ascoli. Clemenza è da sei anni alla Juventus, che lo pescò dal Vicenza grazie al lavoro di Luigi Milani, all'epoca responsabile dell'attività di... Continua a leggere

L’alba di un nuovo tramonto?

Come al solito ce ne siamo accorti a posteriori di quanto sia bella e affascinante un'avventura di questa Under azzurra, anche se non finita in trionfo. Ci ritroviamo stranamente ad apprezzare le sfaccettature di una sconfitta (ma chi, noi, quelli che "conta solo vincere?")  a braccetto con dati fantastici, nonostante la sacralita' violata di un TG posticipato, di audience tv (Gia' , ma sulle altre gare, soprattutto quando non si arriva in fondo, dove siete?). Passando anche per pezzi celebrativi sui nuovi papabili eroi con esagerazioni evitabili a tema (chissenefrega di quanto sia lievitato il prezzo del cartellino, raccontate le... Continua a leggere