U21 A, la regola di Chiesa non sbaglia mai

Federico Chiesa non ha mai staccato, in realtà. La sua voglia di calcio, Fiorentina e gol ne agevola il piazzamento nel gotha de La Giovane Italia. Basti pensare che, nonostante abbia saltato la prima gara (che la Fiorentina recupererà più avanti), il figlio d'arte ha già guadagnato il secondo gradino del podio nel ranking di rendimento, alle spalle di Rolando Mandragora dell'Udinese (10 punti sui 10 a disposizione, che diventano 7 per la squalifica post-gara rimediata: al nostro radar non sfugge nulla). L'impressione è che i due giocatori classe 1997, uniti al solito Gigio Donnarumma del Milan (anche lui dovrà recuperare la prima gara) meneranno le danze fino al termine del campionato. Il centrocampista viola, tuttavia, parte davanti al resto della concorrenza per la facilità con cui colleziona bonus. Intanto ha già piazzato il primo +5 extra, partecipando attivamente alla vendemmiata del gol contro il Chievo. Nella classifica che tiene conto del minutaggio, invece, i primi due gradini del podio sono colorati di rossoblù, grazie alla presenza di due giocatori come Filippo Romagna e Nicolò Barella del Cagliari che, ammonizioni a parte (già quattro in due nelle prime partite), potranno lottare per i primissimi posti. Il centrocampista, un vero cecchino dagli undici metri, potrebbe anche giocare il ruolo di mina vagante sul podio. Primi punti stagionali per Emil Audero, portiere della Sampdoria (altro Lgi che dovrà recuperare una partita), Manuel Locatelli del Sassuolo, Federico Dimarco del Parma e Patrick Cutrone del Milan. Giornata di conferme, oltre che per il terzetto Mandragora-Romagna-Barella, anche per Riccardo Orsolini del Bologna, Fabio Depaoli del Chievo e Matteo Pessina dell'Atalanta.

Ex Lgi. Da applausi anche gli ex. Giornata di gloria per Calabria del Milan, Belotti del Torino e Berardi del Sassuolo, tutti e tre in gol, ma anche per Politano che ha fornito un assist vincente.

Riavvolgiamo il nastro. Urge un ripasso, soprattutto per chi non è avvezzo al meccanismo delle classifiche di rendimento de La Giovane Italia. Ecco spiegato, in parole povere, il funzionamento delle graduatorie che abbracciano le tre serie del professionismo. Si premiano gli Under (21 per la A, 20 per la B e 19 per la C) azzurrabili che scendono in campo e collezionano minutaggio e bonus/malus e, al termine della giornata, si fa la conta e si stila una doppia graduatoria. Il limite della massima serie, nella stagione 2018-2019, saranno i giocatori classe ’97: dai ’96 in poi parleremo di ex Lgi. Per quanto concerne la cadetteria e la vecchia Lega Pro, i limiti sono, rispettivamente, i giocatori classe ’98 e ’99. Ecco, di seguito, i criteri di attribuzione dei bonus e dei malus:

  • +5 per utilizzo superiore ai 90 minuti
  • +4 per utilizzo tra 60 e 90 minuti
  • +3 per utilizzo tra 30 e 60
  • +1 per utilizzo fino ai 30 minuti
  • +5 gol fatto
  • +5 rigore parato
  • -1 ammonizione
  • -2 espulsione per doppio giallo
  • -3 espulsione diretta

Work in progress. E le classifiche? Stiamo lavorando per voi. Nei prossimi turni (probabilmente già nella terza giornata di A e nella seconda di B) vedrete comparire al termine del pezzo il link contenente le due classifiche complete e aggiornate. C’è da mettere a punto un nuovo meccanismo legato al database per rendere ancora più gradevole, semplice e accattivante la lettura della doppia graduatoria. Nel frattempo, ecco in sintesi il computo della seconda giornata di A:

Gianluigi Donnarumma – Milan – Portiere 1999 (99’; +5)

Patrick Cutrone – Milan – Attaccante 98 (13’; +1)

Federico Dimarco – Parma – Difensore 97 (17’; +1)

Fabio De Paoli – Chievo – Centrocampista 1997 (+4*; 95’;)

Rolando Mandragora – Udinese – Centrocampista 1997 (+2**; 96’)

Filippo Romagna – Cagliari – Difensore 1997 (102’; +4*)

Nicolò Barella – Cagliari – Centrocampista 1997 (102’; + 4*)

Riccardo Orsolini – Bologna – Attaccante 1997 (23’; +1)

Matteo Pessina – Atalanta – Centrocampista 1997 (51’; +3)

Emil Audero – Sampdoria – Portiere 1997 (96’; + 5)

Federico Chiesa – Fiorentina – Centrocampista 1997 (75’; +9°)

Manuel Locatelli – Sassuolo – Centrocampista 1998 (102’; +4*)

*penalizzati di un punto per via dell’ammonizione

**penalizzato di tre punti per la squalifica post-gara

°gol