U20 B, il solito Favilli offusca un doppio esordio

Andrea Favilli continua a gonfiare le reti di serie B. L'attaccante bianconero ha già inserito le marce alte. La sesta, per la precisione. Sei sono, infatti, i gol messi a segno in stagione, equidistribuiti tra campionato e Tim Cup. Un bottino già da incorniciare, nell'anno che dovrebbe consacrare Favilli a giocatore vero, pronto per il salto di categoria. La rete messa a segno dal ventenne dell'Ascoli, però, non è l'unica notizia di giornata. Tra i giovani goleador che iniziano a prenderci gusto c'è anche Dalmonte del Cesena. Un altro storico capitano Lgi, Davide Vitturini, ha collezionato il primo gettone stagionale con la maglia del Carpi. Esordio in serie B, infine, per l'attaccante scuola Toro, Leonardo Candellone (classe 1997) che è sceso in campo nella manciata di minuti finali, proprio al cospetto del coetaneo Favilli.

Ex Lgi alla riscossa. Hanno lasciato la casa madre (Lgi) ma continuano a far "danni". Si tratta dei giocatori che per questioni anagrafiche non rientrano nel novero dei rankingabili. Nella giornata corta, che fa da preludio al turno settimanale al via stasera, da segnalare i gol messi a segno da Improta del Bari contro il Cittadella di Pasa (anche lui in rete nella sconfitta subita dai veneti in Puglia), nonché di Masi dello Spezia (tra i protagonisti assoluti del poker rifilato al Perugia) e Insigne del Parma (contro la Virtus Entella).

Minutaggio e ranking. Il terzo gol in campionato messo a segno da Favilli vale l'ennesimo strappo in cima alla classifica di rendimento Lgi. La fuga della prima parte della stagione sembra già decisiva. L'attaccante dell'Ascoli ha già messo dodici punti (circa due gol e mezzo in chiave Lgi...) tra sé e l'accoppiata che viaggia a buoni ritmi al secondo posto (Pessina dello Spezia e Audero del Venezia). Fuori dal podio, al momento, sia Capone del Pescara, dopo l'avvio scoppiettante, e Maggiore dello Spezia. Per ciò che concerne il minutaggio, invece, lo stesso Audero guadagna la testa della classifica. a un solo minuto di ritardo c'è proprio Pessina. Il podio lo chiude l'onnipresente Favilli. Nella giornata degli esordi, notevole il balzo di Vitturini che, da fuori classifica, si ritrova già ventitreesimo. Alle sue spalle, per intenderci, ne ha già piazzati dodici. Chiude la graduatoria l'ultimo arrivato Candellone.

Ecco le classifiche di rendimento: clicca qui!