U20 B, la remuntada dei “satanelli” è targata Lgi

La strada verso la redenzione, per i "satanelli", è ancora lunga. Il -8 di partenza nel torneo di B brucia ogni ambizione playoff per il Foggia. Mai dire mai, però. Perché la scelta dei pugliesi è stata chiara: tornare alla ribalta con mix di giocatori molto quotati (come Iemmello) e diversi giovani. Tre baby a caccia di gloria, i rossoneri, li hanno sfoggiati nell'esordio stagionale caratterizzato da un poker vincente rifilato al Carpi. Si tratta dei gioiellini del vivaio della Fiorentina Gabriele Gori (in foto con la maglia della Nazionale giovanile) e Luca Ranieri (attaccante e difensore classe 1999) e del centrocampista ex Pescara, Marco Carraro (1998). Due di loro, Gori e Carraro, si sono concessi il lusso di sfornare un assist a testa nel 4-2 imposto agli emiliani. Se il buongiorno si vede dal mattino, la svolta giovane del Foggia sta iniziando a funzionare. Tra le squadre più quotate nella prima giornata cadetta del campionato Lgi, da segnalare la "doppietta" del Pescara: in campo i due attaccanti classe  1999, Mirko Antonucci e Christian Capone. Un giovane a testa, invece, per Ascoli (Davide Frattesi, centrocampista 1999), Crotone (Riccardo Marchizza, difensore 1998), Venezia (Giacomo Vrioni, attaccante 1998), Brescia (Sandro Tonali centrocampista 2000), Padova (Eyob Zambataro, difensore 1998) e Spezia (Nicholas Pierini, attaccante 1998).

Ex Lgi. In grande evidenza anche gli ex. Tutino del Cosenza e Clemenza del Padova hanno confezionato un assist a testa. In gol, invece, Fiamozzi del Lecce, Camporese del Foggia, Castrovilli della Cremonese e Vido del Perugia.

Riavvolgiamo il nastro. Urge un ripasso, soprattutto per chi non è avvezzo al meccanismo delle classifiche di rendimento de La Giovane Italia. Ecco spiegato, in parole povere, il funzionamento delle graduatorie che abbracciano le tre serie del professionismo. Si premiano gli Under (21 per la A, 20 per la B e 19 per la C) azzurrabili che scendono in campo e collezionano minutaggio e bonus/malus e, al termine della giornata, si fa la conta e si stila una doppia graduatoria. Il limite della massima serie, nella stagione 2018-2019, saranno i giocatori classe ’97: dai ’96 in poi parleremo di ex Lgi. Per quanto concerne la cadetteria e la vecchia Lega Pro, i limiti sono, rispettivamente, i giocatori classe ’98 e ’99. Ecco, di seguito, i criteri di attribuzione dei bonus e dei malus:

  • +5 per utilizzo superiore ai 90 minuti
  • +4 per utilizzo tra 60 e 90 minuti
  • +3 per utilizzo tra 30 e 60
  • +1 per utilizzo fino ai 30 minuti
  • +5 gol fatto
  • +5 rigore parato
  • -1 ammonizione
  • -2 espulsione per doppio giallo
  • -3 espulsione diretta

Work in progress. E le classifiche? Stiamo lavorando per voi. Nei prossimi turni (probabilmente già nella terza giornata di A e nella seconda di B) vedrete comparire al termine del pezzo il link contenente le due classifiche complete e aggiornate. C’è da mettere a punto un nuovo meccanismo legato al database per rendere ancora più gradevole, semplice e accattivante la lettura della doppia graduatoria. Ecco la situazione complessiva del primo turno cadetto:

Davide Frattesi – centrocampista Ascoli, 1999 – 39’; +3

Riccardo Marchizza – difensore Crotone, 1998 – 94’; +5

Marco Carraro – centrocampista Foggia, 1998 – 95’; +5

Gabriele Gori – attaccante Foggia, 1999 – 95’; +5

Luca Ranieri – difensore Foggia, 1999 – 24’; +1

Mirko Antonucci – attaccante Pescara, 1999 – 58’; +3

Christian Capone – attaccante Pescara, 1999 – 9’; +1

Giacomo Vrioni – attaccante Venezia, 1998 – 63’; +4

Sandro Tonali – centrocampista Brescia, 2000 – 94’; +5

Eyob Zambataro – difensore Padova, 1998 – 94’; +5

Nicholas Pierini – attaccante Spezia, 1998 – 29’; +1