U20 B, c’è tanta vita targata Lgi sul pianeta cadetto

Meglio tardi che mai. Sfoggiare un antico, ma sempre valido, adagio è d'obbligo analizzando ciò che sta accadendo nel campionato cadetto. La B sembrava decisamente allergica ai giovani azzurrabili ma, dopo un girone d'andata "lacrime e sangue", la seconda serie italiana è tornata a strizzare l'occhiolino agli Under 20. Ben quattordici quelli impiegati nell'ultima giornata di campionato. Non male se si considera che ci sono state giornate in cui si toccava al massimo quota otto giocatori. E così la serie B ha deciso (quasi) di... raddoppiare, toccando quot 15. Merito, soprattutto, della crescita inevitabile di alcuni elementi che nei primi sei mesi di campionato hanno fatto fatica ma adesso si sentono decisamente a proprio agio. La lista inizia sempre dai soliti noti. Fa specie dover considerare ancora Sandro Tonali del Brescia (che sta dando fiducia con continuità anche al difensore Alessandro Semprini) e Davide Frattesi dell'Ascoli due sorprese stagionali. Ormai si tratta di certezze. E i tecnici li schierano in mezzo al campo con la consapevolezza di non poter fare a meno di loro. Nell'altalenante stagione del Foggia si sta comunque mettendo in evidenza il difensore Luca Ranieri, un intoccabile dello schieramento rossonero (che nell'ultima di campionato ha dato spazio anche all'attaccante proveniente a gennaio dal Frosinone, Luca Matarese), così come André Anderson, di recente convocato in Nazionale Under 20, lo sta diventando per la Salernitana. Anche Marco Carraro del Perugia ha iniziato a migliorare il proprio rendimento (e di conseguenza in minutaggio Lgi). Ha rifatto capolino in campo, anche se a partita in corso, pure il centrocampista del Verona, Andrea Danzi. Inizia a prenderci gusto l'esterno del Crotone, scuola Juve, Alessandro Tripaldelli (in foto con la maglia della Nazionale),  titolare nel blitz pitagorico a Salerno così come il suo compagno di squadra Federico Valietti. A chiudere il quadro di giocatori appartenenti alla scuderia de La Giovane Italia ci hanno pensato Pescara e Spezia, con cinque giocatori in due: gli abruzzesi hanno schierato Riccardo Sottil (per la prima volta dall'inizio e non a gara in corso), Christian Capone e Ferdinando Del Sole, mentre i liguri si sono affidati a Nicholas Pierini e Giulio Maggiore. Meglio tardi che mai, dicevamo. Soprattutto se il risultato è l'abbondanza.

Ex Lgi. Turno più che positivo per gli ex. Soprattutto per i bomber di Padova e Cittadella, Federico Bonazzoli e Gabriele Moncini (sei gol in sette partita da quando è approdato in Veneto), entrambi autori di una doppietta. In rete anche il solito Valerio Verre del Perugia. In zona-assist da segnalare i guizzi di Stefano Sabelli del Brescia e Valerio Rosseti dell'Ascoli.

Ecco le Classifiche di rendimento Lgi