Under 15, Spinelli regala la prima vittoria al Perugia

Come sempre ricco di reti il campionato Under 15. Soltanto su un campo non si registrano reti: a Bari termina 0-0 il confronto tra i galletti e l’Ascoli. Primo successo stagionale per Pro Vercelli, Brescia, Hellas Verona, Perugia, Ternana e Roma. I giallorossi faticano a decollare. Non si può dire lo stesso per Juventus, Atalanta, Inter e Napoli uniche a punteggio pieno.

Girone A. La Juventus non dà scampo al Carpi e continua la marcia a punteggio pieno. I bianconeri risolvono il match di Vinovo con la doppietta di Bevilacqua e la rete di Pisapia (3-0). Alle spalle della squadra di Bovo si collocano Fiorentina e Sassuolo. I viola superano in casa la Virtus Entella. I gigliati devono sudare sette camicie per superare la resistenza dei liguri che con Tosi pareggiano la rete di Ancora nei primi minuti di gioco. Il giovane giocatore viola però regala i tre punti ai suoi negli istanti finali del match.
Riscatta subito il passo falso di una settimana fa il Sassuolo. I neroverdi passano a La Spezia. Ferrara sblocca il match dopo tre minuti, approfittando di una corta respinta di Gavellotti. Spezia sfortunato, Sepe colpisce il palo al 15’. Capogna conferma le proprie doti da bomber e con una doppietta chiude i conti nel secondo tempo. Il terzo gol arriva quando lo Spezia è in inferiorità numerica per l’espulsione di Fabrello.
Rallenta l’Empoli, sorpreso in casa dalla Pro Vercelli. Gli azzurri passano in vantaggio con Rossi ma si sciolgono nella ripresa e subiscono la rimonta della Pro che con un rigore di Totaro e la rete di Ordia nel recupero sbancano il centro sportivo Monteboro. 2-2 tra Novara e Genoa. Gara equilibrata, il Genoa passa in vantaggio con Broso ma subisce la rimonta del Novara. I ragazzi di Fusaro con un buon avvio di secondo tempo confezionano l’1-2 con le reti di Paglino e Pellegrini. I grifoni reagiscono ed evitano la sconfitta con Biaggi. La riedizione della finale del torneo Under 15 di Lega Pro della passata stagione vede il Parma imporsi nuovamente sulla Cremonese. I gialloblù di Bucchioni raggiungono il successo con Cisse, Lushe e De Rinaldis.
Torino corsaro a Genova. I granata superano indenni la prima frazione quando la Sampdoria gioca meglio e colpisce la traversa con Pedicillo. In avvio di ripresa uno-due micidiale della squadra di Menghini nei primi nove minuti. Jarre e Barbieri regalano la vittoria ai piemontesi.

Empoli-Pro Vercelli                        1-2
Marcatori: 30′ pt Rossi (Empoli), 14′ st rig. Totaro (Pro Vercelli), 36’ st Ordia (Pro Vercelli).
Fiorentina-Virtus Entella              2-1
Marcatori: 4’ pt, 34’ st Ancora (Fiorentina), 9’ pt Tosi (Virtus Entella).
Juventus-Carpi                                3-0
Marcatori: 35’ pt, 15’ st Bevilacqua, 34’ st Pisapia.
Novara-Genoa                                 2-2
Marcatori: 4’ pt Broso (Genoa), 11’ pt Paglino (Novara), 15’ st Pellegrini (Novara), 27’ st Biaggi (Genoa).
Parma-Cremonese                        3-0
Marcatori:  10′ pt Cisse, 16’ st Lusha, 26′ st De Rinaldis.
Sampdoria-Torino                          0-2
Marcatori: 5’ st Jarre, 9’ st Barbieri.
Spezia-Sassuolo                              0-3
Marcatori: 3' pt Ferrara, 15' st e 34' st Capogna.

Classifica: Juventus 12; Fiorentina, Sassuolo 9; Empoli, Genoa, Torino 7; Novara, Parma 6; Pro Vercelli, Spezia 4; Virtus Entella, Sampdoria 3; Cremonese 1; Carpi 0.

Girone B. L’Inter mantiene la testa della classifica proseguendo il periodo magico anche contro il Milan. Il gol che spacca la partita arriva nella ripresa, dopo un primo tempo equilibrato in cui i nerazzurri falliscono un calcio di rigore con Magazzù. L’attaccante di Annoni risolve comunque il match al 22’ del secondo tempo, rubando palla e perforando la retroguardia rossonera.  L’Inter sbaglia un altro calcio di rigore con Peschetola ma ottiene ugualmente i tre punti. Il Milan si arrende nonostante uno strepitoso Desplanches.
L’Atalanta resta attaccata ai meneghini con un rigore di Zuccon. Non una partita semplice però per i nerazzurri di Di Cintio contro un’ottima Spal.
Ritrova la vittoria la Lazio di Tommaso Rocchi che in casa contro il Cittadella combatte e difende a denti stretti il vantaggio realizzato in apertura da Castigliani. Decisivo l’assist di Cherubini, classe 2004, sempre più protagonista benché sotto età per la categoria.
Magic moment per il Cagliari di Bellinzaghi. I sardi contro il Chievo Verona conquistano la terza vittoria consecutiva e si insediano al terzo posto. Terza rete consecutiva per Schirru, che firma l’1-0. Nel secondo tempo Palomba mette la vittoria al sicuro.
Il 4-0 con il Venezia lancia il Bologna. I rossoblù ottengono il rotondo successo realizzando tre gol già nel primo tempo. Antonioni e la doppietta di Grimaldi rendono impervia l’impresa dei lagunari, perforati da Nico nella seconda frazione.
L’Hellas Verona sorprende il Cesena con un gol di Bragantini. I gialloblù di Ventura conquistano il primo successo, dopo due pareggi e una sconfitta.
Il Brescia riscatta i tre punti contro l’Udinese. La squadra di Ziliani, nonostante un paio di assenze di livello, si impone per 3-0 con i bianconeri. Gara sfortunata per i friulani che incassano le reti di Bacchin e Bianchetti nella prima frazione e De Luca nella ripresa.

Atalanta-Spal                                    1-0
Marcatori: 12‘ pt rig. Zuccon.
Bologna-Venezia                            4-0
Marcatori: 19’ pt Antonioni, 23’ pt, 25’ pt Grimaldi, 38’ st Nico.
Brescia-Udinese                              3-0
Marcatori: 7’ pt Bacchin, 30’ pt Bianchetti, 23’ st De Luca.
Cagliari-Chievo Verona                 2-0
Marcatori: 19’ pt Schirru, 21’ st Palomba.
Cesena-Hellas Verona                   0-1
Marcatori: 34‘ pt Bragantini.
Inter-Milan                                        1-0
Marcatori: 22’ st Magazzù.
Lazio-Cittadella                                1-0
Marcatori: 3’ pt Castigliani.

Classifica: Atalanta, Inter 12; Cagliari 9; Cesena, Lazio, Bologna 7; Spal, Milan 6; Hellas Verona 5; Chievo Verona, Cittadella, Brescia 3; Udinese 1; Venezia 0.

Girone C. Napoli grande protagonista del girone C. I partenopei non sbagliano un colpo e pure con il Frosinone continuano la propria marcia. I napoletani sbloccano il match con l’autorete di Palumbo, poi il solito Pesce raddoppia pochi minuti più tardi. La compagine di Carinci rialza la testa soltanto nel finale con Cupellini; rete però inutile.
La prima della classe ha già cinque punti di vantaggio sulle due squadre al secondo posto, Avellino e Benevento. Di queste due vince soltanto il secondo. Una vittoria rotonda nel derby con la Salernitana. Le Streghe infatti rifilano un pesante 5-1 esterno ai granata. Gargiulo, Olimpio e Bracale spiano la strada molto presto alla formazione di Giuseppe Fusaro. La domenica nera della Salernitana si completa nel secondo tempo quando D’Agostino e Agnello indirizzano ulteriormente la sfida. Il gol di De Stefano non riesce a rendere meno amara la sconfitta dei salernitani, anzi Capone sbaglia il calcio di rigore del possibile 1-6 (palo).
Perde terreno l’Avellino, superato in casa dal Crotone. I calabresi di Cirillo fanno festa con Periti e Maesano. D’Angelo riapre il confronto quando è ormai troppo tardi.
Primo successo per la Roma di Fattori. I giallorossi espugnano Pescara con Modugno. Il gol decisivo arriva al 12’ ma poi i biancazzurri mettono in difficoltà la squadra capitolina. Berti evita il pareggio d Piedimonte, poi il palo nega il gol sul colpo di testa di Stampella.
La Ternana torna dalla Sicilia con i tre punti. La rete fulminea di Lamberti piega il Palermo. Rosanero sfortunati non riescono a raddrizzare la sfida ma colpiscono un palo e una traversa con Montevago e Verdile. I palermitani provano a pareggiare fino al termine nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Carabillò.
Zero a zero tra Bari e Ascoli.
Il Perugia abbandona l’ultimo posto, lasciandolo nelle mani degli ascolani, raccogliendo il primo successo della stagione a Foggia. Match deciso da Spinelli che si accentra e scarica sotto l’incrocio.

Avellino-Crotone                            1-2
Marcatori: 26‘ pt Periti (Crotone), 5‘ st Maesano (Crotone), 22‘ st D’Angelo (Avellino).
Bari-Ascoli                                       0-0
Palermo-Ternana                           0-1
Marcatori: 8‘ pt Lamberti (Ternana).
Pescara-Roma                                  0-1
Marcatori: 12’ pt Modugno.
Foggia-Perugia                                0-1
Marcatori: 6’ pt Spinelli.
Napoli-Frosinone                            2-1
Marcatori: 15’ pt aut. Palumbo (Frosinone), 20’ pt Pesce (Napol), 35’ st Cupellini.
Salernitana-Benevento                  1-5
Marcatori: 4′ pt Gargiulo (Benevento), 15′ pt Olimpio (Benevento), 17′ pt Bracale (Benevento), 3′ st D’Agostino (Benevento), 6′ st Agnello (Benevento), 19′ st De Stefano (Salernitana).

Classifica: Napoli 12; Avellino, Benevento 7; Frosinone, Crotone 6; Foggia, Salernitana, Bari 5; Pescara, Roma*, Perugia, Ternana 4; Palermo* 3; Ascoli 2.

* una partita in meno

Fonte foto: acperugiacalcio.com

Related Post