Under 15, con Desplanches dal dischetto non si passa

La quinta giornata del campionato Under 15 ha offerto molti derby, in particolare nel girone A. Il Genoa ha superato la Sampdoria. Per i blucerchiati di Pastorino è crisi nera.
Juventus, Atalanta e Inter sono inarrestabili, in ripresa la Roma. Il Napoli è stato rallentato in casa dal Pescara.
Si giocherà domani Cagliari-Brescia (ore 11). Il campionato si fermerà nel prossimo week end quando sarà recuperato il match Roma-Palermo (domenica ore 11).

Girone A. Quanti derby in vetrina nella quinta giornata. Non perde un colpo la Juventus di Bovo, corsara a Chiavari e ancora a punteggio pieno. I bianconeri superano anche l’esame Virtus Entella con le rete di Bevilacqua e Bonetti.
Vola il Torino. I granata battono in casa la Pro Vercelli con Barbieri, Mele e Pace.
Novara scatenata a Cremona. La formazione di Simone Fusaro incassa la rete di Grechi. La ferita provoca la reazione furibonda dei piemontesi che con Giffoni (doppietta) e Paglino capovolgono la situazione già nel primo tempo. Pellegrini firma la quarta rete azzurra prima del definitivo 2-4 di Quarena.
Il derby della Lanterna si colora di rossoblù. La formazione di Gervasi supera la Sampdoria con un super Viola, autore di una doppietta. Gara sbloccata da Piccardo. La Sampdoria accorcia le distanze con Donato (2-1). Dopo la terza rete del Genoa, il numero nove blucerchiato riduce ancora il distacco ma la squadra di Pastorino non riesce a piazzare la zampata del pareggio.
Altro derby, quello emiliano, risultato differente. Sassuolo e Parma chiudono sull’1-1. I neroverdi si fanno bloccare dai gialloblù e perdono contatto dalla vetta. I parmigiani mettono in imbarazzo la squadra di Turrini, passano in vantaggio con Sementa, dopo uno spunto di Cissè, ma subiscono il pari di Lazzaretti su calcio di rigore.
Frenano Fiorentina e Empoli. Al centro sportivo La Trave, i viola spezzano la situazione di parità con Di Stefano e gestiscono il vantaggio fino a due minuti dal settantesimo quando Natale pareggia i conti.
Lo Spezia sorprende il Carpi con Pietra sugli scudi. Il numero otto di Pepe impegna Ferretti poi sigla una doppietta divisa tra le due frazioni di gioco. La prima rete arriva dopo un cross di Daniello, la seconda dopo un fallo su Scieuzo. Malavasi rimette in corsa i biancorossi ma lo Spezia controlla la pressione e torna in Liguria con i tre punti.

Carpi-Spezia                                   1-2
Marcatori: 24' pt e  12' st rig. Pietra (Spezia), 15' st Malavasi (Carpi).
Cremonese-Novara                        2-4
Marcatori: 9′ pt Grechi (Cremonese), 15′ pt, 22′ pt Giffoni (Novara), 32′ pt Paglino (Novara), 9’ st Pellegrini (Novara), 14’ st Quarena (Cremonese).
Fiorentina-Empoli               1-1
Marcatori: 4’ st Di Stefano (Fiorentina), 33’ st Natale (Empoli).
Genoa-Sampdoria              3-2
Marcatori: 8' pt Piccardo (Genoa), 31' pt, 10’ st Viola (Genoa), 5' st, 13’ st Donato (Sampdoria).
Sassuolo-Parma                   1-1
Marcatori: 27‘ pt Sementa (Parma), 2‘ st rig. Lazzaretti (Sassuolo).
Torino-Pro Vercelli              3-0
Marcatori: 19′ pt Barbieri, 7′ st Mele, 19′ st Pace.
Virtus Entella-Juventus     0-2
Marcatori: 30’ st Bevilacqua, 5’ st Bonetti.

Classifica: Juventus 15; Fiorentina, Sassuolo, Genoa, Torino 10; Novara 9; Empoli 8; Spezia, Parma 7; Pro Vercelli 4; Virtus Entella, Sampdoria 3; Cremonese 1; Carpi 0.

Girone B. Atalanta scatenata, quinta vittoria consecutiva a Verona contro il Chievo. Rosa archivia la pratica già nei primi ventisette minuti, siglando tre reti. I gialloblù siglano il gol della bandiera con Egharevba ma è troppo tardi per abbozzare una rimonta.
Tris pure per l’Inter di Annoni. I nerazzurri espugnano il terreno di gioco del Cittadella con Magazzù e i rigori di Ballabio e Politi. Le due lombarde continuano a comandare il girone B del campionato Under 15 a punteggio pieno.
Risultato largo per il Milan ma il 4-1 con il Bologna non rivela tutte le insidie della partita del “Vismara”. I rossoneri passano in vantaggio con Nasti in avvio. I rossoblù potrebbero pareggiare al 23’ ma Antonioni si fa ipnotizzare da Sebastiano Desplanches che si conferma pararigori dopo i due neutralizzati all’Inter nel derby meneghino di nove giorni fa. Pareggio rimandato perché Grimandi supera il portiere rossonero nove minuti più tardi. In chiusura di primo tempo N’Gbesso firma il nuovo sorpasso. Nella ripresa i rossoneri dilagano con lo stesso N’Gbesso e Castenetto.
Incute timore pure la Spal, specie per quanto sta facendo vedere la sua prima linea. La formazione di Barella conferma di fare sul serio con la Lazio, annichilita per 4-1. I biancocelesti di Rocchi segnano per primi con l’attaccante Castigliani. L’illusione dura sei minuti perché la Spal dimostra un grande carattere: Salvemini pareggia dopo uno slalom di Diagne. Nel secondo tempo gli spallini sono scatenati. Diagne capovolge il risultato dopo un’altra azione personale nell’area avversaria, Pilotto (doppietta) rende i padroni di casa irraggiungibili.
Il Cesena di Lantignotti gongola in Laguna: 3-2 al Venezia con la doppietta di Biondelli e Migani. Gli arancioneroverdi reagiscono e mettono a repentaglio la vittoria dei bianconeri con Peressinoto  e l’autorete di Obaretin. La rimonta però rimane incompiuta.
Sorride l’Hellas Verona che in casa batte 2-0 l’Udinese. Bianconeri in picchiata, cedono nella ripresa quando Bragantini e Zuliani siglano l’uno-due decisivo per i veronesi.

Cagliari-Brescia                  mercoledì, ore 11
Chievo Verona-Atalanta    1-3
Marcatori: 10' pt, 24' pt, 27' pt Rosa (Atalanta), 27' st Egharevba (Chievo Verona).
Cittadella-Inter                     0-3
Marcatori: 16' st Magazzù, 24' st rig. Ballabio, 30' st rig. Politi.
Hellas Verona-Udinese     2-0
Marcatori: 12' st Bragantini, 19' st Zuliani.
Milan-Bologna                     4-1
Marcatori: 5' pt Nasti (Milan), 32' pt Grimandi (Bologna), 35' pt, 13' st N'Gbesso (Milan), 33' st Castenetto (Milan).
Spal-Lazio                            4-1
Marcatori: 11’ pt Castigliani (Lazio), 17’ pt Salvemini (Spal), 2’ st Diagne (Spal), 13’ st, 32’ st Pilotto (Spal).
Venezia-Cesena                 2-3
Marcatori: 4’ pt, 23’ pt Biondelli (Cesena), 22’ pt Migani (Cesena), 26’ pt Peressinoto (Venezia), 21’ st aut. Obaretin (Venezia).

Classifica: Atalanta, Inter 15; Cesena 10; Cagliari*, Spal, Milan 9; Hellas Verona 8; Lazio, Bologna 7; Chievo Verona, Cittadella, Brescia* 3; Udinese 1; Venezia 0. 

Girone C. Incidente di percorso per il Napoli Under 15. I partenopei vengono stoppati dal Pescara. Formazione abruzzese ben organizzata, chiude il match a reti inviolate contro l’attacco stellare della compagine di Surano. Il Napoli interrompe la striscia a punteggio pieno. La traversa salva gli abruzzesi su Acampa mentre è Cerri l’uomo più pericolo della squadra di Mancini.
Reagisce la Roma. I giallorossi ottengono il primo successo in campionato ad Ascoli Piceno. Scandurra spiana la strada ai ragazzi di Fattori che con Anticoli, Di Bartolo e Ferrante chiudono i giochi già nel primo tempo.
Spietato il Bari a Benevento. I biancorossi prima colpiscono la traversa con Rutigliano, poi passano in vantaggio con Sene che approfitta di una respinta corta di Diglio. Il Benevento reagisce con veemenza ma i legni fermano le conclusioni di Sorrettone e Gargiulo. Cirrottola è preciso e sigla il definitivo 0-2.
Secondo kappaò casalingo consecutivo per il Frosinone di Carinci. I ciociari lasciano partire altri tre punti verso Avellino. Il timbro sulla vittoria dei campani è di Esposito, al tramonto della prima frazione.
Il Crotone scivola sulla classica buccia di banana. Calabresi sorpresi dal Foggia in avvio di seconda frazione. Nicotra e De Maria indirizzano la gara, Maesano dimezza lo svantaggio ma non evita la sconfitta.
Ternana schiacciasassi con la Salernitana: Borriello, Lamberti, Agostini, Monesi e Menghini annichiliscono i granata.
Quante reti in Perugia-Palermo! Alla giostra del gol la spunta il Palermo, passato in svantaggio per primo con Lunghi. I rosanero impattano con Montevago e completano la rimonta con Izzo. Il Perugia rientra galvanizzato e con Del Prete e Spinelli. Quest’ultimo, su calcio di rigore, firma il nuovo sorpasso. Il capitolo conclusivo lo scrivono però nelle ultime fasi del match Montevago e Marino che danno il successo ai siciliani.

Ascoli-Roma                        0-4
Marcatori: 2’ pt Scandurra, 10’ pt Anticoli, 25’ pt Di Bartolo, 35’ pt Ferrante.
Benevento-Bari                   0-2
Marcatori: 24’ pt Sene, 4’ st Cirrottola.
Crotone-Foggia                   1-2
Marcatori: 2’ st Nicotra (Foggia), 6’ st De Maria (Foggia), 21’ st Maesano (Crotone).
Frosinone-Avellino             0-1
Marcatori: 35’ pt Esposito.
Napoli-Pescara                   0-0
Perugia-Palermo                 3-4
Marcatori: 6’ pt Lunghi (Perugia), 19′ pt, 25’ st Montevago (Palermo), 31′ pt Izzo (Palermo), 3′ st Del Prete (Perugia), 8′ st rig. Spinelli (Perugia), 35′ st Marino (Palermo).
Ternana-Salernitana          5-0
Marcatori: 2' pt Borriello, 13' pt Lamberti, 22' pt Agostini, 31' st Monesi, 36' st Menghini.

Classifica: Napoli 13; Avellino 10; Foggia, Bari 8; Benevento, Roma*, Ternana 7; Frosinone, Crotone, Palermo* 6; Salernitana, Pescara 5; Perugia 4; Ascoli 2.

 

fonte foto: beneventocalcio.club

 

Related Post