U20 B, doppio Rossi nella festa del gol targata Lgi

Chiamatela pure festa del gol, ché i crismi ci sono tutti. Se l'inizio sottoporta dei giovani Lgi cadetti era stato tiepido, nella tredicesima giornata si sono scatenati in tanti. Su tutti, manco a dirlo, il solito Andrea Favilli dell'Ascoli, che continua a segnare come se non ci fosse un domani. Si attendeva con ansia la prima marcatura in B del talento scuola Lazio, Alessandro Rossi. Detto fatto. E ben due volte. La doppietta messa a segno dal ventenne svezzato dai biancocelesti non è servita a battere il Bari dell'altro "doppiettista", Galano, ma se non altro è servita a sbloccare Rossi, che adesso si candida a ricoprire un ruolo di protagonista. Basta così? Nient'affatto. A completare la giornata da incorniciare dei bomber Lgi ci ha pensato un altro giocatore che ha mostrato grande feeling con le reti avversarie, in barba alla giovane età: Christian Capone del Pescara sale a quota quattro in stagione. Non male per il virgulto bergamasco classe 1999. Evidentemente, il nove ce l'ha nel sangue. Non è un attaccante di razza, ma la strada del gol l'ha imboccata ugualmente il centrocampista dell'Ascoli, Samuele Parlati. Dopo aver esordito in stagione nella dodicesima giornata, il giocatore bianconero ha trovato un modo per lasciare il segno anche nella seconda gara personale in campionato. A voler fare gli sboroni, nel computo generale si può inserire anche l'assist di Paolo Ghiglione dello Spezia, che non porta fieno nella cascina del ranking, ma mette in evidenza un altro dei titolarissimi under 20 del torneo di serie B.

Ex Lgi. Non ce ne sarebbe stato bisogno, in un turno segnato da cinque gol degli Lgi, ma anche tra gli ex c'è stato qualcuno che ha impresso il proprio marchio sulla tredicesima giornata di campionato. Si tratta del jolly del Venezia, Pinato, e dell'attaccante del Perugia, Cerri, entrambi in gol.

Ranking e rendimento. Inutile girarci e rigirarci intorno: non c'è trippa per gatti. Restando nella metafora, l'ingordo di turno è Favilli dell'Ascoli. Ancora un gol (quinta rete nelle ultime cinque giornate), ancora cinque punti in più della concorrenza nel ranking che premia il rendimento migliore. C'è chi, però, è riuscito a far meglio del bomber bianconero, almeno nell'arco dei novanta minuti. Come detto, anche Rossi della Salernitana ha voluto prendersi la scena. La vetta è irraggiungibile, ma quando si ha a che fare con gli attaccanti, meglio non dare nulla per scontato. Intanto, il centravanti scuola Lazio si è già portato ai piedi della Top Ten. Guai a sottovalutarlo.

Clicca qui per osservare gli aggiornamenti delle due classifiche Lgi!